Il blog di ABCFormazione

Piano editoriale

Piano editoriale: come e perché crearlo

Piano editoriale

Chi si occupa di social media conosce bene l’importanza di un piano editoriale per avere sempre a disposizione idee originali e contenuti di valore da poter pubblicare.
Nel lungo periodo può essere soggetto a cambiamenti a seconda dell’efficacia o meno dei contenuti pubblicati.

Cos’è un piano editoriale

Un piano editoriale è il punto di partenza per avere una buona presenza online.
Si tratta di un documento di pianificazione dei contenuti personalizzato in base alle esigenze e gli obiettivi di un’azienda. Quotidianamente, settimanalmente e mensilmente avrai già pronti da pubblicare contenuti scelti e organizzati secondo una determinata strategia prefissata in precedenza.

Come progettare un piano editoriale

Iniziamo con lo stabilire anticipatamente:

  • valori dell’azienda e target di riferimento
  • tipologia dei contenuti
  • calendarizzazione dei contenuti

Valori dell’azienda e target di riferimento


Definire quali sono i valori dell’azienda è un elemento essenziale per stabilire il messaggio e il tono di voce della comunicazione. Così come un’analisi accurata del target di riferimento servirà a stabilire quali contenuti pubblicare e con che frequenza, per creare il maggior coinvolgimento possibile.

Tipologia dei contenuti


Il contenuto è la calamita per attrarre i clienti. È importante creare contenuti originali e diversificati e soprattutto di qualità.
I contenuti visual che possono essere presenti all’interno di un piano editoriale sono davvero tantissimi:

  • immagini
  • foto o collage
  • infografiche
  • video
  • citazioni e aforismi
  • link di un blog o del sito web

Un’altra cosa che potete, anzi dovete fare, è quella di annotare date fisse e ricorrenze annuali, ovvero festività, giornate mondiali e internazionali che servono a dare ai nostri lettori contenuti sempre aggiornati.

Calendarizzazione dei contenuti


La calendarizzazione dei contenuti è un altro elemento importante, infatti una pubblicazione costante aumenta la reputazione del brand e la fidelizzazione dei fan.
Stabilire giorni e orari di pubblicazione e con quale frequenza pubblicare ci aiuterà a tenere sotto controllo la situazione ed evitare di saltare una pubblicazione.
Un consiglio utile è quello di affidarsi ai dati insight attraverso cui analizzare i comportamenti dei fan e valutare la loro presenza online.

Naturalmente in base agli obiettivi e al target di riferimento sarà necessario selezionare i canali social su cui pubblicare i propri contenuti. Per ogni canale di comunicazione scelto, sulla base degli obiettivi e del target di riferimento, bisognerà definire specifici tipi di contenuto.

In linea generale possiamo dire che un calendario editoriale deve contenere:

  • date e ricorrenze
  • data di pubblicazione del contenuto
  • argomento
  • copy, ovvero il testo del post che verrà pubblicato
  • link o immagine
  • note

Non dimentichiamo che un piano editoriale è indispensabile in qualunque strategia di Content Marketing e ci permetterà di raggiungere un certo obiettivo quantitativamente e qualitativamente misurabile.

 

Questo articolo ti è piaciuto? Non perderti le pubblicazioni successive, iscriviti alla newsletter!