ABC Formazione è sempre al tuo fianco!

Tutti i master della scuola sono erogati in presenza e online in modalità livestream per garantire in ogni situazione la massima continuità didattica

Il blog di ABCFormazione

Come migliorare l'esperienza degli utenti con Google Optimize

Come migliorare l'esperienza degli utenti con Google Optimize

Google ha da sempre a cuore l’utente e la sua soddisfazione. È per questo che utilizza continuamente nuovi strumenti per identificare nuove opportunità di miglioramento.

Tra questi Google Optimize si afferma come un ottimo tool per valutare e migliorare le prestazioni di un sito web e offrire all’utente la migliore esperienza di navigazione.

L’esperienza dell’utente è fattore di ranking

Con il lancio del suo nuovo algoritmo “Google Page Experience Update”, Google ha sottolineato l’importanza della User Experience dell’utente.

I core web vitals (LCP, FID,CLS), ovvero i nuovi indicatori dell’algoritmo, aiutano i proprietari di siti a misurare l’user experience sul Web. Diventano fattori di ranking di Google e determinano il posizionamento delle pagine dei siti.

Attraverso i Core Web Vitals, è possibile misurare l’usabilità del web e in particolare: il tempo di caricamento (LCP), l’interattività (FID) e la stabilità visiva del contenuto (CLS).

Cos’è Google Optimize e a cosa serve

Google Optimize è un tool gratuito offerto da Google, attraverso cui è possibile monitorare e perfezionare le performance del tuo sito web.

Il suo obiettivo è quello di ottimizzare i siti e migliorarne il funzionamento per i clienti e per la propria attività. Si concentra in particolare sul tasso di conversione (CRO) offrendo la possibilità di lanciare test multipli e personalizzati per far compiere all’utente le azioni desiderate e massimizzare le conversioni (acquisto di un prodotto, rilascio di un indirizzo email o richiesta di informazioni).

Sono disponibili due versioni di Google Optimize:

Optimize, indicato per le piccole e medie imprese che hanno appena cominciato con la sperimentazione. È la versione gratuita che però prevede delle limitazioni: nessun targeting personalizzato del pubblico, test multivariato fino a 16 combinazioni, obiettivi dell’esperimento preselezionati e fino a 5 esperimenti simultanei.

Optimize 360 è uno strumento premium (a pagamento) per imprese più grandi e prevede un programma di test più sofisticato 

Possiamo definire Google Optimize come uno strumento di test. È ideale infatti per attuare gli A/B Test partendo da un eventuale problema individuato. 

Cosa sono gli A/B test?

L’ A/B test è un test che consente di mettere a confronto due versioni di una pagina per valutare quale viene preferita dagli utenti e dunque qual è la più performante. 

Come installare Google Optimize

Installare Google Optimize è abbastanza semplice.

Sono necessari alcuni elementi: possedere un sito web o una landing page, un account Gmail, un account Google Analytics e un browser Google Chrome.

Esistono due procedure per installare correttamente Google Optimize:

  • Tag globale del sito (Gtag), un metodo che prevede l’installazione con Google Analytics. Richiede infatti l’installazione del tag del sito con Analytics e successivamente l’inserimento dell’ID contenitore Optimize alla riga "gtag ('config'" e dello snippet dopo il tag per ogni pagina da analizzare
  • Google Tag Manager, è l’altro metodo di attivazione per Google Optimize. Dopo aver effettuato l’accesso a Tag Manager e inserito l’ID contenitore Optimize, bisognerà selezionare la variabile Google Analytics. Infine sarà necessario modificare il tag Google Analytics all’interno di “sequenza tag” selezionando l’opzione “Attiva un tag prima dell’attivazione di GA – Pageview”.

 

Come sfruttare le potenzialità di Google Optimize

Grazie al fatto che si integra con Google Analytics (attraverso l’inserimento di un codice al sito), Google Optimize permette di identificare con immediatezza, attraverso l’analisi dei dati, i punti da migliorare sul proprio sito web.

Concentrati su specifici segmenti di pubblico per offrire all’utente un’esperienza personalizzata e funzionale.

Modifica testi e immagini utilizzando l’apposito editor visivo o l’editor Html e Javascript per sperimentare nuovi cambiamenti.

Se utilizzato correttamente, Google Optimize si mostra come un tool dai numerosi benefici, che permette di valutare se la strategia scelta può avere successo. In caso contrario verranno fornite le soluzioni necessarie per offrire agli utenti esperienze di navigazioni coinvolgenti e appaganti e migliorare l’efficacia di siti web ed e-commerce.

Vuoi diventare un professionista della SEO? 

Questo articolo ti è piaciuto? Non perderti le pubblicazioni successive, iscriviti alla newsletter!