ABC Formazione è sempre al tuo fianco!

Tutti i master della scuola sono erogati in presenza e online in modalità livestream per garantire in ogni situazione la massima continuità didattica

Il blog di ABCFormazione

Netiquette regole di buon costume social

Netiquette regole di buon costume social

Il mondo social è un mondo virtuale in cui si incontrano migliaia e migliaia di persone, ognuna con le proprie idee, la propria personalità e il proprio vissuto.

Non è raro però imbattersi in discussioni colorite e animate sui social, veri e propri scontri che di costruttivo hanno ben poco.

Eppure basterebbe un poco di educazione in più per capire che è possibile esprimere la propria opinione senza per forza offendere, deridere o aggredire qualcuno.

Ecco perché molte aziende e non solo, corrono ai ripari creando la propria netiquette in modo da stabilire un clima sereno ed evitare spiacevoli situazioni, pena l’esclusione. 

Vediamo alcuni consigli per creare una netiquette, prendendo esempio da alcune famose aziende.

Cos’è una netiquette

Il termine netiquette deriva dall’unione del termine inglese network (rete) con quello francese étiquette (educazione).

Per netiquette si intende infatti l’insieme delle regole di comportamento da adottare sui social per una convivenza armonica.

Impostare una netiquette significa chiedere agli ospiti della nostra community, pagina o profilo di tenere un determinato comportamento sulla rete per instaurare un rapporto costruttivo e sano.

Queste regole di comportamento andranno riportate su un documento tenuto sempre ben visibile, in cui viene illustrato ciò che è possibile fare e ciò che invece è vietato e quali saranno le conseguenze di un’eventuale trasgressione.

Un’azienda che possiede una netiquette chiara e semplice, è un’azienda che mette in luce la propria serietà e tutela i suoi visitatori.

Netiquette regole per crearla

Creare una netiquette è molto semplice. Secondo quello che potremmo definire il galateo della rete, ci sono dei punti cardine da rispettare e per questo va specificato nella propria netiquette di:

  • usare un linguaggio corretto senza parolacce e accompagnare al testo delle faccine per far capire il senso della frase e per non dare adito a fraintendimenti
  • scrivere qualcosa di costruttivo rispettando gli altri, il loro credo e i loro valori
  • non scrivere in maiuscolo. Il maiuscolo sul web equivale a gridare
  • taggare e menzionare con moderazione, richiedendo magari prima il consenso degli interessati
  • vietato fare spam

Attenzione alla forma! La netiquette va creata facendo attenzione a ortografia e punteggiatura. Va impostato un tone of voice consono al vostro brand e al target di riferimento. Sarebbe opportuno iniziare da una breve introduzione, per poi passare all’elenco delle regole da seguire, sottolineando le conseguenze a cui si andrà in contro in caso di mancato rispetto. Una conseguenza potrebbe ad esempio essere quella di rimuovere i post o i commenti inadeguati o addirittura essere bannati.

In ultimo inserire delle conclusioni, invitando gli utenti, in caso di dubbi, o perplessità a contattarvi.

Esempi di netiquette

Non sono molte le aziende che possiedono una netiquette sulle pagine social. Molte ne sottovalutano l’importanza e spesso si ritrovano con insulti e spam che “sporcano” la propria immagine aziendale.

Alcuni brand però sono corsi ai ripari, eccone alcuni da cui poter magari prendere spunto per creare la propria netiquette: 

Ikea 

https://www.facebook.com/IKEAItalia/app/208195102528120 

Banca Mediolanum

https://www.facebook.com/BancaMediolanum/app/293975723969597 

In tutte le netiquette qui sopra riportate sono contenute le regole della casa e le conseguenze in caso di mancato rispetto. Ognuna usa un tono of voice adatto alla propria politica di brand e viene impostata secondo le proprie esigenze e i propri valori.

Non sai da dove iniziare? Niente paura, non esiste una netiquette perfetta. Prendi spunto dai più famosi brand e crea la netiquette più adatta al tuo brand e alla tua policy.

 

Questo articolo ti è piaciuto? Non perderti le pubblicazioni successive, iscriviti alla newsletter!