ABCFormazione Corsi di grafica e web a Roma

Il blog di ABCFormazione

Se non sei mobile friendly, Google non ti vuole più bene!

Se non sei mobile friendly, Google non ti vuole più bene!

Se non sei pronto per il Googlegeddon, è probabile che tu stia perdendo clienti e utenti. Come sapete Google cambia i propri algoritmi e ogni volta che succede, creano un certo panico. Giusto per rendere le cose più serene, l'ultimo cambiamento del 21 aprile è stato denominato GoogleGeddon.

 

 

Cosa vuol dire GoogleGeddon in termini spiccioli?

Vuol dire che se il tuo sito non è ottimizzato per il mobile, Goolge lo fa scendere nei risultati di ricerca. Massima priorità quindi, da parte di Google, per i siti ottimizzati per il mobile.

I termini come "mobile-firts" non sono più solo un modo da dire ma stanno diventando la priorità per Google e si sa, quello che è improtante per Google, lo è anche per tutti gli Seo e Web Marketer che si occupano anche di ottimizzazione dei risultati dei propri clienti sui motori di ricerca.

Se gestite un sito web o avete dei clienti che non hanno ancora un sito mobile friendly. la vostra priorità dovrebbe essere quella di fare un restyling che soddisfi questa esigenza.

Ma cosa vuol dire per Google Mobile Friendly?

In termini semplici vuol dire che il testo del sito deve essere poter letto senza fare zoom, ci sia la giusta spaziatura per cliccare col dito sui bottoni e si eviti di inserire contenuti non riproducibili sul mobile. In poche parole, ci vuole del buon senso nel rispetto della fruizione mobile dei contenuti.

Un modo semplice per capire se Google ci considera "amici" è quello di andare sul tool ufficiale di Google e scansionare il proprio sito.

Inutile pensare di scappare ai Google Bot, arriveranno e riusciranno a trovarti.Quindi se vi ha preoccupato Panda o Penguin (entrambi update di Google), questo vi deve mettere terrore. Oggi più che mai bisogna tenere presente di tutta quella utenza che naviga internet mentre si muove e quindi usa dispositivi mobili.

Cosa altro possiamo fare?

Le soluzioni di base sono due: o rendiamo il nostro sito Responsive assicurandoci che sia fatto ad hoc per il mobile oppure creiamo o facciamo creare una versione del sito apposta per i dispositivi mobili, in un sottodominio del tipo: mobile.yourdomain.com.

Entrambe le soluzioni sono accettabili ma la prima, ha il vantaggio si essere la scelta più moderna e vi evita di dover aggiornare sempre due versioni di sito web.

Opportunità di mercato

Se sei un webdeisgner invece, pensa che oppotunità di mercato si sta presentando. Quanti ad oggi non sono realmente pronti per questo cambiamento? Offrire il servizio di restyling del sito web ai vostri clienti per essere in liena con le specifiche di Google potrebbe essere una buona leva motivazionale.

Ricordiamo che Google punta sempre a dare il massimo della qualità, in quanto a risultati di ricerca, ai propri utenti. Che siate Seo o WebDesigner, è ora di aggiornarsi!

Questo articolo ti è piaciuto? Non perderti le pubblicazioni successive, iscriviti alla newsletter!

  • Se non sei mobile friendly
  • , Google non ti vuole più bene seo ottimizzare googlegeddon